Un municipio che AGGREGA

Politiche giovanili, spazi di aggregazione, sport, scuola e università

 

  • CENTRO GIOVANI: È necessario fornire maggiori spazi per promuovere l’aggregazione dei giovani di ogni età che vivono, lavorano o studiano nel Municipio. Luoghi dove ci si può trovare per studiare, dove realizzare eventi musicali e culturali; dove i giovani possano esprimersi e socializzare. Nel II Municipio sono numerosi gli edifici di proprietà del Comune lasciati in stato di abbandono, che invece possono rappresentare un grande potenziale. Proponiamo quindi la realizzazione di un Centro giovani in uno di questi, fornendo così un importante servizio alle nuove generazioni. Nel corso della scorsa consiliatura ci sono stati numerosi sopralluoghi per identificare lo spazio più adatto. Molti sono in stato di abbandono e richiedono ingenti investimenti. La soluzione prospettata riguarda quindi il coinvolgimento di privati a cui poi verrebbe destinato uno spazio del Centro per la fornitura di servizio bar. Ad oggi la struttura migliore sembra essere quella di via Aldrovandi (dietro Piazza Ungheria). È grande, in condizioni decenti, ha spazi all’esterno. In più e attaccato a Villa Borghese, e attaccato alla fermata del tram.
  • “OSP Zero Under30”: I gruppi di giovani sotto i 30 anni che organizzeranno eventi culturali nelle piazze di Roma devono essere sostenuti in tutti i modi. Un concreto aiuto può essere fornito loro azzerando l’occupazione di suolo pubblico (OSP) per attività culturali e aggregative nel territorio.
  • NUOVA VITA AL PIAZZALE DEL VERANO: Proponiamo il rifacimento di piazzale del Verano, un enorme spazio che giace oggi in stato di abbandono, così da renderlo vivibile sia di giorno (con studio all’aperto) che di sera e di notte. Si potrebbe realizzare una grande piazza pedonale, uno spazio dove fare iniziative ed eventi, oltre che zone predisposte per chioschi da assegnare tramite bandi durante tutto l’anno. A due passi dalla Sapienza si realizzerà quindi una piazza viva, dove studiare di giorno e dove arricchirsi culturalmente la sera. Realizzare questo intervento permetterebbe di portare qui parte della movida che spesso riguarda le strade più residenziali di San Lorenzo, rendendolo a volte un quartiere problematico, in uno spazio che si trova lontano dalle case e quindi più adatto ad essere vissuto la notte.
  • CONFERMA DEL CONSIGLIO DEI GIOVANI: Il Consiglio dei giovani del II Municipi, istituito e insediatosi per la prima volta nel 2017, è un organo collegiale con funzioni consultive e di indirizzo. Il II Municipio è l’unica amministrazione di Roma ad essersi dotata di questa importante istituzione giovanile, istituita dalla Regione Lazio (legge regionale 20/2007), attraverso la quale è possibile promuovere la partecipazione dei giovani alla vita politica e amministrativa locale; favorire l’informazione rivolta ai giovani; fornire consulenza agli organi istituzionali sulle questioni che interessano i ragazzi. Ma soprattutto il Consiglio dei giovani ha la possibilità di proporre ed elaborare progetti da realizzare in collaborazione con gli organismi istituzionali del Municipio e seguire l’attuazione dei programmi e degli interventi rivolti ai giovani in ambito locale. È importante che vengano al più presto indette le elezioni dell’ormai decaduto mandato e che si continui a promuovere la partecipazione dei ragazzi, ampliando magari le competenze dello stesso in modo da renderlo ancora più efficace nell’elaborazione delle politiche giovanili
  • CONFERENZA ANNUALE DEI GIOVANI CON IL CONSIGLIO DEI GIOVANI E IL CONSIGLIO DEI BAMBINI: Il nostro Municipio, oltre al Consiglio dei Giovani, vanta la presenza di un Consiglio dei Ragazzi e dei Bambini. Ogni anno proponiamo di organizzare una conferenza di ascolto con i giovani, e tra i giovani, di tutte le età, in modo da creare una connessione e una collaborazione sempre più forte all’interno delle giovani generazioni e tra esse e i cittadini, le associazioni, e le istituzioni.
  • CONTEST FOTOGRAFICO ANNUALE: È importante creare concorsi che sappiano valorizzare l’arte, la cultura e l’espressione dei cittadini. La fotografia è una delle forme artistiche più sviluppate ed amate, anche in forma amatoriale. Proponiamo l’organizzazione di contest fotografici annuali, in collaborazione con gli istituti specializzati del territorio, come già fatto dal Consiglio dei Giovani in collaborazione con l’ISFCI. I premi potrebbero essere attrezzature professionali o borse di studio, e al concorso potrebbero seguire mostre all’aperto, nelle piazze dei quartieri, con esposte le fotografie inviate al concorso.
  • NUOVA MEDIATECA: Nell’ex deposito ATAC di Via della Lega Lombarda sorgerà a breve una “Mediateca”, ovvero una biblioteca polifunzionale con spazi dedicati alla cultura, alla lettura, allo studio, e a contenuti multimediali. Sarà importante garantire un processo di co-progettazione per l’organizzazione e la gestione di questi spazi con le realtà delle Università, con i rappresentanti degli istituti superiori, e con le associazioni del territorio.
  • ARTE SUI MURI: Proponiamo di realizzare degli interventi di street art su tematiche legate alla storia del territorio o alle figure di spicco che vi hanno abitato. Inoltre, vogliamo individuare un muro, o una superficie pubblica specifica, dove rendere possibile la street art libera, senza conseguenze legali per gli artisti. Questi spazi sarebbero quindi delle lavagne su cui far esprimere giovani e meno giovani in modo libero.
  • OSTELLO DELLA GIOVENTÙ ALL’INTERNO DEL FORTE ANTENNE: Riqualificazione del forte e rafforzamento del collegamento pedonale con Villa Ada. Uno spazio dall’enorme potenziale, che potrebbe essere adibito a diversi usi, rimasto per troppo tempo nel degrado e in stato di abbandono. Proponiamo di realizzare un ostello per i giovani che desiderano visitare la Capitale, fornendo servizi anche alla cittadinanza, tramite spazi comuni come aule studio e biblioteche. L’idea di favorire la creazione di ostelli della gioventù è in linea con le politiche della Regione Lazio, che in questi anni si è impegnata a inaugurare diverse strutture in tutto il territorio. Manca solo la Capitale!
  • AREE MUSICALI: Si tratta di aree situate in piazze e luoghi di aggregazione del Municipio dove sono predisposti i permessi di occupazione del suolo pubblico e già pagati i contributi per i diritti d’autore, facilitando ai giovani musicisti e band le procedure per potersi esibire. In questo modo si promuovono i concerti dei giovani e si da agli spazi nuova vita, in ottica di socialità ed aggregazione. Nel corso della scorsa consiliatura ne sono state approvate 6: Piazzale del Verano, Largo Passamonti, Piazza Mancini, Piazzale Ankara, Piazzale Aldo Moro, Ponte della Musica.

 

Scuola e Università

  • AULE STUDIO NEGLI SPAZI DEL MUNICIPIO: Il nostro territorio è sede di due importanti atenei e di numerose scuole, tuttavia mancano spazi adeguati. Data la carenza di spazi in cui studiare, proponiamo di ampliare la disponibilità di aule studio realizzandone alcune all’interno dei plessi scolastici, favorendo quindi un’apertura pomeridiana, e anche all’interno delle strutture Municipali (come fatto in III Municipio).
  • “AULE STUDIO VERDI ALL’APERTO”: Proponiamo di realizzare nei parchi di competenza municipale dei punti studio dotati di tavoli, prese elettriche e connessione Wifi, che permettano di studiare o lavorare all’aperto, dalla mattina al tramonto.
  • “INFO BACHECHE” NELLE SCUOLE SUPERIORI: La proposta, già approvata in Consiglio, consiste nel fornire ogni istituto di una bacheca in cui affiggere materiale informativo mirato alle giovani generazioni proveniente dalle istituzioni locali e nazionali, dalle ASL, dalle Associazioni giovanili (non partitiche) registrate, dalle società sportive. Queste possono servire sia per informare, ad esempio circa i servizi offerti dal Municipio, la programmazione culturale, le opportunità sul territorio, ma anche per sensibilizzare, ad esempio circa i temi delle infezioni sessualmente trasmissibili, dei disturbi alimentari, dei danni causati da fumo, droghe e alcol. È importante che queste bacheche vengono installate il prima possibile e che il Municipio si impegni a svolgere questo importante compito di promozione.
  • “BIBLIOPOINT” NELLE SCUOLE: I Bibliopoint nascono dalla collaborazione tra Biblioteche di Roma ed alcuni Istituti Scolastici che manifestano la disponibilità a porre in essere attività di promozione della lettura e ad aprire gradualmente la biblioteca della scuola a tutti i cittadini, facendola così diventare biblioteca per tutti. Sono quindi spazi dove si può leggere, studiare, prendere in prestito i libri della biblioteca scolastica e avere accesso ai servizi offerti dalle Biblioteche comunali. Ad oggi in Municipio hanno aderito solo 4 istituti. Proponiamo dunque di incentivare un ampliamento di questa rete di scuole aderenti al progetto, in modo da aprire le scuole alla comunità e al territorio anche oltre il suono della campanella.
  • SCUOLABUS A PIEDI: Vogliamo ripristinare lo scuolabus a piedi, importante servizio sia alle famiglie, per dare un importante contributo nell’accompagnare i figli a scuola, sia per educare i bambini a muoversi a piedi per la città in autonomia. Vanno ristabiliti i percorsi e installata nuovamente la segnaletica orizzontale e verticale.
  • BORRACCE PER GLI STUDENTI: Proponiamo di distribuire borracce in alluminio agli studenti del primo anno di superiori (come è stato fatto in Municipio VIII) e installare di distributori d’acqua nelle scuole, in modo da contrastare l’uso della plastica e promuovere ulteriore consapevolezza sui cambiamenti climatici e sulla lotta agli sprechi.
  • PATTI EDUCATIVI E BIBLIOTECA PER BAMBINI: Per rafforzare e sostenere la comunità educante, e per favorire la diffusione della lettura sin dalla tenera età, proponiamo di aprire uno spazio dedicato ai minori e ai loro genitori per promuovere la cultura e contrastare indifferenza, povertà educativa e isolamento sociale. Prendendo spunto da un progetto simile realizzato in VIII Municipio, questo luogo potrebbe essere gestito collettivamente e preso in carico da più realtà del territorio attraverso i Patti Educativi di Comunità. Il “Patto Educativo di Comunità” è infatti un nuovo strumento introdotto dal Ministero dell’Istruzione a giugno 2020 per dare la possibilità ad enti locali, istituzioni, pubbliche e private, realtà del Terzo Settore e scuole di sottoscrivere specifici accordi, rafforzando così non solo l’alleanza scuola-famiglia, ma anche quella tra la scuola e tutta la comunità locale, che in questo modo diventa pienamente “educante”.
  • RETE DELLE ISTITUZIONI SCIENTIFICHE NEL MUNICIPIO: Proponiamo il recupero, e l’ampliamento a tutto il territorio, dell’esperienza virtuosa del tavolo “Scienza3”, attuato nell’ex III Municipio sotto le giunte di centrosinistra, che prevedeva la messa in rete delle istituzioni scientifiche presenti sul nostro territorio per progetti aperti alle scuole e alla cittadinanza, perché mai come oggi una scarsa diffusione della cultura scientifica rischia di alimentare un deficit democratico. Questo potrebbe inoltre favorire la promozione delle materie scientifiche (“materie STEM”) tra le giovani generazioni, e la costruzioni di network mirati all’assunzione di giovani in questi campi. Le discipline scientifiche vanno promosse a cominciare dalle scuole primarie, inaugurando a questo fine un rapporto specifico con anche con le Università con sede nel Municipio, patrocinando iniziative co-progettate con istituzioni, enti, organizzazioni di categoria e realtà imprenditoriali di Roma.
  • LA SCIENZA NELLE STRADE: Vogliamo riportare la Settimana della Scienza per le strade del territorio, coordinando le istituzioni scientifiche del municipio con gli istituti scolastici per divulgazione scientifica e concorsi della scienza, oltre che organizzare eventi di divulgazione nelle scuole e nelle piazze. Scienza, innovazione e tecnologia svolgono infatti un ruolo fondamentale tanto nei processi di formazione quanto nella ricerca di lavoro.
  • KIT DI BENVENUTO PER STUDENTI FUORISEDE & ERASMUS: Il nostro municipio è molto frequentato da studenti fuorisede provenienti da tutta Italia e da i Paesi Membri. In collaborazione con gli uffici di Sapienza e Luiss, sarebbe utile fornire a tutti studenti Erasmus e fuori sede un “kit di benvenuto” contenente materiale informativo sulla storia del municipio, i servizi al cittadini e depliant sulle iniziative culturali e sportive realizzate dal Municipio
  • TAVOLO DI COORDINAMENTO TRA SAPIENZA E MUNICIPIO: Vogliamo istituire un tavolo di coordinamento permanente tra istituzioni Comunali, Municipali e l’Università Sapienza per promuovere gli investimenti sul territorio (“Terza Missione”), attraverso la valorizzazione degli spazi e le iniziative per gli studenti. La Sapienza rappresenta l’ateneo più grande d’Europa e deve quindi essere partecipe ed inclusa nelle trasformazione e urbanistica e negli investimenti che riguardano il territorio. Inoltre, da questa nuova collaborazione potranno nascere opportunità di tirocini per gli studenti dell’Ateneo residenti in Municipio.
  • COOPERAZIONE ISTITUTI SCOLASTICI E MUNICIPIO: Sebbene non siano di competenza del Municipio, gli Istituti Superiori svolgono un ruolo fondamentale per il territorio. Vogliamo quindi creare maggiore sinergia con essi, coinvolgendoli anche nelle scelte del territorio, e rafforzando il senso di appartenenza e comunità. Questo potrebbe essere fatto promuovendo l’organizzazione di eventi culturali nelle librerie indipendenti e nei teatri del territorio, giornate dedicate alla scoperta dei poli culturali del Municipio, e tornei sportivi a partecipazione gratuita nei centri sportivi comunali. Infine, il Municipio potrebbe fare da tramite con aziende private e/o partecipate aventi sede nel Municipio per aumentare, e migliorare, l’offerta di esperienze scuola lavoro e legarla al territorio.

Sport

  • CIRCUITI FITNESS: L’attività sportiva è importante per mantenere uno stile di vita sano. Vogliamo promuovere lo sport effettuato all’area aperta, che può essere praticato liberamente e gratuitamente da tutti i cittadini. È necessario quindi valorizzare e riqualificare quelli esistenti nei parchi del Municipio, come per esempio i percorsi della salute di Villa Ada e del Villaggio Olimpico. Inoltre, proponiamo la realizzazione di nuovi percorsi diffusi in diversi parchi municipali, in modo da renderli accessibili al maggior numero di abitanti del Municipio con un’idea di prossimità.
  • NUOVO CAMPO DA BASKET: Nel nostro municipio sono numerosi gli impianti sportivi privati o pubblici dati in concessione ma sono poche le strutture (come campi da calcio, basket, piste di pattinaggio, ecc.) aperte al pubblico in modo libero e gratuito. Ad esempio esistono solo due campi da basket pubblici (“playground”): uno a San Lorenzo, a Largo Passamonti, e uno al Falminio/Villaggio Olimpico (a Viale Tiziano). La nostra proposta è quella di realizzare un nuovo campo di basket pubblico nel II municipio, nello specifico a Via Barce (una strada chiusa che ad oggi rappresenta un importante spazio inutilizzato), del cuore del Quartiere Africano, la zona più densamente abitata del Municipio. L’idea di questo campo nasce dall’esigenza di stimolare la vita sportiva dei giovani dopo la lunga inattività dovuta all’emergenza sanitaria Covid-19, riportando dunque uno degli sport più avvincenti e praticati nel Paese al centro della nostra quotidianità. Il campo dovrebbe inoltre essere 100% accessibile, senza alcun tipo di barriera architettonica, e fruibile per i praticanti del “basket in carrozzina”, sport paralimpico. Inoltre, il nuovo campo da basket si inserirebbe all’interno della più ampia proposta di riqualificazione del contesto urbano. Sempre più spesso, nelle capitali europee, vengono inserite, all’interno degli spazi in abbandono e degrado, aree dove praticare sport, come palestre all’aperto o parchi giochi per i più piccoli.
  • SKATE PARK CORSO FRANCIA: Dato l’attuale mancato collaudo al Ponte della Musica che impedisce la realizzazione di qualsiasi servizio nelle aree al di sotto di esso, proponiamo di realizzare uno skate park sotto il viadotto di Corso Francia. L’area è attualmente incolta, e taglia a metà il quartiere. Con questa nuova funzione sociale e sportiva, si darebbe nuova vita a questi spazi, che si presterebbe anche ad ospitare campionati di skateboard professionisti e amatoriali. Sempre in ottica di favorire lo sport e la vita all’aperto, proponiamo di installare, nei pressi del Palazzetto dello Sport, dove oggi si trova anche un campetto da basket, tavoli da ping-pong e scacchi in cemento, in maniera tale da realizzare una vera e propria piazza pedonale intorno alla struttura sportiva progettata da Nervi.
  • PING PONG E SCACCHI IN PIAZZA: Seguendo quanto già avviene nella maggioranza delle grandi città europee e non, vogliamo promuovere l’idea di “sport di piazza”. Forme di sport gratuite, accessibili a tutti, in grado di unire passioni e generazioni diverse e di dare nuova vita a quegli spazi pubblici che, troppo spesso, nelle metropoli del XXI secolo, hanno perso la loro funzione di aggregatori sociali. Proponiamo di installare tavoli da pingpong e da scacchi in una o più piazze del II Municipio.    Già presenti in numerosissime città d’Italia e del mondo, sono forme di sport estremamente economiche e durature, in quanto realizzate in cemento o in altri materiali resistenti ai fenomeni climatici.
  • AGEVOLAZIONI PER STUDENTI NEGLI IMPIANTI SPORTIVI MUNICIPALI: Troppo spesso effettuare attività sportiva risulta troppo costoso e per questa ragione si finisce per trascurare l’attività motoria, che invece è di fondamentale importanza. Potrebbero essere realizzati dei voucher per le famiglie con un reddito basso e delle agevolazioni per gli studenti da spendere negli impianti municipali, anche per rilanciare gli stessi
  • IL “GIRO” DEL II MUNICIPIO: Competizione pubblica urbana in bici per il Municipio, con premi offerti da sponsor, in modo da promuovere salute e sport.

PASSA AL CAPITOLO SUCCESSIVO: Un municipio SOSTENIBILE

Scarica il programma completo

About Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *