Burmese living in Japan and supporters hold pictures of Myanmar leader Aung San Suu Kyi during a protest in front of the Foreign Ministry in Tokyo Wednesday, Feb. 3, 2021. Myanmar's military has taken control of the country under a one-year state of emergency and reports say State Counsellor Aung San Suu Kyi and other government leaders have been detained. (AP Photo/Eugene Hoshiko)

Novità dal Mondo

BELGIO – Covid19: a Bruxelles sono state arrestate 488 persone che stavano partecipando a una protesta contro le restrizioni imposte dal governo per contenere l’epidemia. Secondo la polizia locale tra i manifestanti c’erano militanti di estrema destra, ultras di diverse squadre di calcio e alcuni gilet gialli.

DANIMARCA – ambiente: nel mare del Nord verrà costruita la prima “isola per l’energia” al mondo. Ospiterà 200 turbine eoliche giganti per il costo di circa 28 miliardi di euro. Sarà il progetto infrastrutturale più grande nella storia del Paese.

EGITTO – diritti: proprio nei giorni del quinto anniversario della scomparsa di Giulio Regeni, è arrivata un’ulteriore conferma della custodia cautelare per Patrick Zaki, lo studente dell’Università di Bologna incarcerato ingiustamente da un anno. Patrick dovrà ora scontare altri 45 giorni di carcere: una decisione assurda, atroce, arbitraria e crudele. Non smettiamo di lottare e continuiamo a chiedere #freepatrickzaki.

ETIOPIA – guerra civile: “guerra a oltranza nel Tigrai contro gli invasori”, promette il leader del Fronte di liberazione del popolo tigrino. Dopo tre mesi di guerra, nella regione settentrionale dell’Etiopia si moltiplicano le testimonianze di massacri di civili, saccheggi e deportazioni di rifugiati eritrei che sarebbero stati commessi dalle truppe eritree alleate dei soldati etiopi. Cresce la pressione internazionale sul governo di Abiy Ahmed per far entrare gli aiuti umanitari dopo gli allarmi delle agenzie dell’Onu e delle poche Ong a cui è stata concessa l’entrata nel Paese, mentre l’UE si unisce agli USA nel chiedere il ritiro dei soldati eritrei dalla regione.

GERMANIA – politica: La CDU ha eletto il nuovo presidente del partito. Armin Laschet, moderato sostenuto da Angela Merkel, ha battuto Friedrich Merz, storico avversario interno della Cancelliera uscente e sostenitore di una linea più conservatrice. Al ballottaggio i delegati al congresso della CDU si sono di fatto spaccati (521 Laschet, 466 Merz), segnando un forte rafforzamento dell’area più estremista del Partito.

MYANMAR – colpo di stato: L’esercito birmano ha preso il potere in Myanmar con un colpo di stato, facendo arrestare la Consigliera di Stato (una sorta di Primo Ministro) Aung San Suu Kyi, al potere dal 2016. La leader dalla Lega nazionale per la democrazia (NLD), prima vincitrice del Nobel per la pace e poi accusata di tollerare persecuzioni nei confronti delle minoranze, è la figura più popolare del Paese e gode di stima a livello internazionale. Il colpo di stato è avvenuto a seguito delle recenti elezioni, stravinte dalla NLD, ritenute fraudolente dai militari. L’esercito ha ora dichiarato un anno di stato di emergenza, promettendo elezioni democratiche in seguito. UE, USA e gran parte della comunità internazionale hanno chiesto la scarcerazione della leader, mentre ogni giorno migliaia di cittadini birmani scendono in piazza in suo sostegno.

POLONIA – diritti: è entrata in vigore la contestata legge sull’aborto che vieta l’interruzione di gravidanza anche in caso di malformazione del feto. Migliaia di persone sono scese in piazza contro questa decisione del governo che, guidato dal partito ultraconservatore Diritto e Giustizia (che in Europa siede insieme a Fratelli d’Italia nell’ECR), non sembra intenzionato a tornare sui propri passi.

PORTOGALLO – politica: Il presidente uscente, il moderato Marcelo Rebelo de Sousa, è stato rieletto alle elezioni presidenziali con il 61,5%. Considerato vicino al Premier socialista Antonio Costa, è stato sostenuto da molti elettori del Partito Socialista (PS). Ufficialmente il PS non ha sostenuto nessuno, sebbene si fosse candidata anche la socialista Gomes (seconda con il 13%). Al terzo posto il candidato di estrema destra André Ventura (12%). L’affluenza, al minimo storico, si è fermata al 39% per via del Covid-19. Difatti, in Portogallo l’epidemia non sembra rallentare: quasi la metà dei morti totali per COVID-19 dall’inizio della pandemia è stata registrata nell’ultimo mese.

RUSSIA – diritti: Alexei Navalny, il più importante oppositore di Vladimir Putin, è stato condannato a 2 anni e mezzo di carcere con l’accusa di avere violato la libertà vigilata decisa a seguito di una precedente condanna. Sebbene siano già state arrestate circa 5000 persone, nelle città russe continuano le manifestazioni in supporto di Navalny, il quale era da poco rientrato in patria a seguito di un avvelenamento.

SIRIA – diritti: Forti piogge, neve e vento hanno devastato 87 accampamenti profughi nel nord del paese. Circa quattromila tende sono state distrutte e 22mila persone sono rimaste senza il loro rifugio temporaneo.

TURCHIA – diritti: la polizia di Istanbul ha arrestato 159 studenti che partecipavano a una manifestazione per chiedere le dimissioni del rettore dell’università del Bosforo, nominato dal presidente Erdoğan, e la liberazione di quattro studenti incarcerati per aver esposto una bandiera con un simbolo della comunità lgbt. Il governo aveva definito questi quattro studenti arrestati dei “deviati”.

USA – economia: Jeff Bezos, fondatore di Amazon, ha annunciato che lascerà il posto di CEO della sua azienda nella seconda metà del 2021. Bezos, che è l’uomo più ricco del mondo e che ha visto la sua ricchezza notevolmente aumentare durante questa pandemia, ha indicato in Andrew Jassy il suo successore. Rimane da capire quale sarà il rapporto tra le grandi multinazionali e la nuova amministrazione Biden che, per fortuna, con grande coraggio e radicalità, nel frattempo ha nominato il Sen. Bernie Sanders (Dem) a capo della Commissione Bilancio del Senato.

USA – diritti: la Virginia ha abolito la pena di morte, diventando il primo stato del Sud e il ventitreesimo stato dell’Unione ad adottare questo provvedimento.

UK – Covid: è morto Tom Moore, il veterano della Seconda guerra mondiale simbolo delle raccolte fondi per il sistema sanitario pubblico (NHS) nella lotta alla pandemia. In occasione del suo centesimo compleanno, ‘Captain Tom’ aveva compiuto 100 giri attorno a casa col deambulatore per incoraggiare le donazioni dei connazionali, arrivate oltre ogni attesa a più di 30 milioni di sterline. Il suo impegno era stato riconosciuto dalla Regina Elisabetta II con il cavalierato e il titolo di Sir.

VIETNAMpolitica: il segretario generale del Partito Comunista Nguyen Phu Trong (76 anni) è stato rieletto per un terzo mandato alla guida del paese. Trong, un conservatore vicino alla Cina, ha portato avanti una campagna contro la corruzione e una dura repressione nei confronti degli oppositori del regime.

 

About Thomas Osborn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *