Novità dal Mondo

ALGERIA – Diritti: il Presidente Tebboune ha promulgato la revisione costituzionale: è stato introdotto il vincolo di due mandati per parlamentari e presidenti, e viene inoltre sancita l’autorizzazione a esercitare la libertà di riunione e di dimostrazione, nonché la libertà di stampa in tutte le sue forme, impedendo la censura. Il testo propone anche di proteggere le donne da ogni forma di violenza, ed è stato eliminato il divieto costituzionale del ’76 che proibiva all’Esercito algerino di schierarsi al di fuori del paese.

ARGENTINA – Diritti: approvata la legge sull’interruzione volontaria della gravidanza. Il Presidente Fernández (Partito Giustizialista) mantiene la promessa fatta in campagna elettorale e, dopo il sì della Camera, è arrivato il via libera anche dal Senato. Il movimento “Campaña Nacional por el Derecho al Aborto Legal, Seguro y Gratuito” si batteva da 15 anni per questa legge, organizzando manifestazioni a cui partecipavano milioni di cittadini ogni volta. Il loro emblema, il fazzoletto “pañuelos” verde (simile al pañuelos bianco, emblema dalle madri dei desaparecidos), è ormai un simbolo del femminismo in tutto il mondo.

CUBA – Covid19: l’8% dei vaccini contro il coronavirus già arrivati in fase di sperimentazione clinica è prodotto a Cuba (dato NY Times e Sole24Ore). L’isola Caraibica, paese socialista che da anni fa i conti con l’embargo statunitense, è un piccolo fiore all’occhiello nel mondo dell’industria biotecnologica, e conferma le ottime prestazioni in termini di sistema sanitario e scolastico.

FRANCIA – Ambiente: al via la realizzazione della “Ville du quart d’heure”, città del quarto d’ora, a Parigi. Il progetto, fortemente voluto dalla Sindaca socialista Anne Hidalgo, prevede una nuova idea di metropoli contemporanea, sostenibile, e digitale, fatta di quartieri in cui tutto è a portata di mano e ad un massimo di 15 minuti a piedi da casa.

NUOVA ZELANDA – Covid19: secondo l’Economist la Nuova Zelanda è uno dei pochi paesi al mondo in cui il 2020 è stato migliore del 2019. Il paese guidato dalla Premier laburista Jacinda Ardern (che nel 2020 ha rivinto le elezioni con il 49,1% delle preferenze) è infatti riuscito a contenere la diffusione del nuovo coronavirus, con un bilancio che a fine anno segnava solo 25 morti su una popolazione di 5 milioni di abitanti.

PORTOGALLO – Europa: dal 1° gennaio il Portogallo ha assunto la presidenza di turno semestrale della Ue, sostituendo la Germania. “È tempo di agire: per una ripresa giusta, verde e digitale”, questo il motto scelto dal Premier socialista, Antonio Costa, che ha anche annunciato le “tre priorità fondamentali” del mandato: ripresa economica e sociale basata su clima e transizione digitale, sviluppo del pilastro sociale dell’Ue per non lasciare indietro nessuno, e rafforzamento dell’autonomia strategica per una Ue e delle relazioni internazionali.

REGNO UNITO – Tampon Tax: non essendo «più vincolato dalla direttiva Ue sull’Iva che impone un’imposta minima del 5% su tutti i prodotti sanitari», il Governo di Boris Johnson ha annunciato la cancellazione della Tampon Tax, la tassa su assorbenti e prodotti sanitari femminili, in tutto il Regno Unito (in Scozia era già stata cancellata a novembre n.d.r.). In Italia, invece, anche quest’anno dalla legge di Bilancio è stato cancellato l’emendamento per la riduzione dell’Iva sugli assorbenti, che rimangono quindi un prodotto di lusso tassato al 22%.

SPAGNA – Diritti: La Spagna, guidata dal socialista Sanchez, è il primo paese al mondo a introdurre un congedo di paternità equivalente a quello materno: 16 settimane (di cui 10 obbligatorie), non trasferibile e pagato per intero. In Italia il congedo di paternità è ancora molto limitato, sebbene nell’ultima legge di bilancio sia stato esteso a 10 giorni grazie al PD (sebbene la proposta iniziale fosse di 30 giorni).

VATICANO – Ambiente: a cinque anni dagli accordi di Parigi, Papa Francesco ha annunciato una strategia per far raggiungere la neutralità climatica alla Città del Vaticano prima del 2050. Oltre alla riduzione delle emissioni di gas serra, questa strategia prevede processi di riforestazione e l’impegno della Santa Sede a promuovere un’educazione all’ecologia integrale.

About Thomas Osborn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *