Appunti

Pietro Troiani e Salvatore Gava sono due nomi che non diranno nulla ai più. Sono stati condannati in via definitiva a tre anni e otto mesi più cinque anni di interdizione dai pubblici uffici per i fatti di Genova del 2001. Il primo per aver introdotto due bombe molotov all’interno della scuola Diaz, il secondo per averne falsamente attestato il ritrovamento, provocando poi l’irruzione e la seguente carneficina. Il 2 novembre la ministra Lamorgese ha firmato la loro nomina a vice questori. Genova è una ferita inguaribile per un’intera generazione e questa nomina è inopportuna. Lo è sicuramente per chi quella sera fu picchiato, umiliato e torturato. E questo è ancora uno schiaffo, un altro.

About Leonardo Santoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *